Verificazione periodica N.A.W.I.

Cosa si intende per verificazione periodica

La verificazione periodica è il controllo metrologico legale periodico effettuato sugli strumenti di misura dopo la loro messa in servizio, secondo la periodicità definita in funzione delle caratteristiche metrologiche, o a seguito di riparazione per qualsiasi motivo comportante la rimozione di sigilli di protezione, anche di tipo elettronico.

La verificazione periodica ha lo scopo di accertare se essi riportano i bolli di verificazione prima nazionale, o di quelli CEE/CE, o della marcatura CE e della marcatura metrologica supplementare M e se hanno conservato gli errori massimi tollerati per tale tipologia di controllo.

L’esito positivo della verificazione periodica prevede l’applicazione sullo strumento di misura di un contrassegno, ovvero di un’etichetta autoadesiva di colore verde, indicante sia il mese sia l’anno di scadenza.

Chi può effettuare la verificazione periodica

L’organismo che effettua la verificazione periodica degli strumenti di misura a seguito della presentazione a Unioncamere della Scia dopo essere stato accreditato in conformità ad una delle seguenti norme o successive revisioni:

  1. UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012 – Requisiti per il funzionamento di vari tipi di organismi che eseguono ispezioni
  2. UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018 – Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura – come laboratorio di taratura
  3. UNI CEI EN ISO/IEC 17065:2012 – Requisiti per organismi che certificano prodotti, processi o servizi e future revisioni

Il Decreto Ministeriale 21 aprile 2017 n. 93 disciplina la verificazione periodica

A regolamentare la verificazione periodica degli strumenti di misura è il Decreto Ministeriale 21 aprile 2017 n. 93, in vigore dal 18 settembre dello stesso anno. Tale decreto trova specifica applicazione negli apparecchi di misurazione utilizzati per funzioni di misura legale, la funzione di misura cioè giustificata da motivi di interesse pubblico, sanità pubblica, sicurezza pubblica, ordine pubblico, protezione dell’ambiente, tutela dei consumatori, imposizione di tasse e di diritti e lealtà delle transazioni commerciali.
Si tratta di apparecchi che rientrano nell’ambito della metrologia legale e che sono perciò soggetti a controlli finalizzati a garantirne precisione e affidabilità.

N.A.W.I. ovvero gli strumenti per pesare a funzionamento non automatico

Il decreto regola anche la verificazione periodica di strumenti per pesare a funzionamento non automatico. Si parla in tal caso dei cosiddetti N.A.W.I. ovvero dei non-automatic weighing instruments.
I N.A.W.I. sono strumenti che, al fine di effettuare operazioni di misurazione, necessitano di un operatore che apponga concretamente sul piatto ciò che necessita di pesatura.

Approfondisci le informazioni inerenti il Decreto Ministeriale 21 aprile 2017 n. 93.

Verificazione periodica N.A.W.I. come servizio di Bottaro Lab

Bottaro Lab è accreditata per la verificazione periodica di strumenti per pesare a funzionamento non automatico con funzione di misura legale (SCM-01) fino a 150.000 kg.
Consulta la nostra tabella di accreditamento.